in

LOVELOVE

Gli auguri speciali di Giovanna a suo figlio Mauro, che non c’è più

Da una mamma speciale, una lettera speciale, che volentieri pubblico.

E’ quella di Giovanna, 52 anni, di Cerreto Guidi (FI), dedicata a suo figlio, Mauro, morto il 27 ottobre di tre anni fa.

Ciao Mauro, buon compleanno figlio mio! 

Volevo dirti che mi manchi tanto. Mi mancano molto la tua presenza fisica, i tuoi occhioni verdi che ‘sorridono’. Mi manca tutto di te, anche solo vederti qui seduto vicino a me. Ma soprattutto, vorrei tanto sentirti dire “ciao, mamma“. Parole che sono carezze per me. Parole che posso solo udire dentro il cuore.

Oggi ti racconto di me e del mio coraggio che ha fatto amicizia con la speranza. 

Ho imparato a vivere in un’altra dimensione. E’ come se vivessi tra terra e cielo.

Dico che sono sospesa perché una parte di me è con te.

Sai Mauro, ho tirato fuori tutta la forza che ho per affrontare questa vita, che senza pietà mi ha messo davanti ad una prova che non avrei mai voluto affrontare.

Tu lo sai che sono timida e le guance troppo spesso si colorano di rosso, ma per te e tua sorella Simona affronterei tempeste.

Ti rinnovo una promessa: stai certo che non verrai dimenticato perché io sventolero’ la tua ‘bandiera’ in alto. Parlerò di te, dei tuoi valori, della tua voglia di vivere e del tuo dono, che ha permesso di salvare vite umane grazie ai tuoi organi.

E’ la promessa che ti avevo fatto quando sei ‘volato via’ per l’amore che hai dedicato alla tua famiglia e, soprattutto, per l’amore che hai dato agli altri.

Ho incontrato giovani, sono andata a parlare di te nelle scuole e dico sempre che possiamo fare qualcosa di meraviglioso anche nel momento più drammatico della nostra vita.

Negli ultimi mesi non è stato facile con la pandemia. Il virus ci sta mettendo a dura prova con tante incertezze per il futuro. Fa paura, però, non dobbiamo perdere la speranza.

Dovremmo tutti fare un passo indietro e renderci conto di cosa sia veramente importante ed essenziale. Diamo troppo tutto per scontato…e questo momento fragile deve servire per pensare.

Ogni giorno crescono le insicurezze. Sono ripartita da due sicurezze: l’amore per te e l’ascolto del cuore.

Ciao, amore mio. Mentre scrivo un raggio di sole è uscito dalla nuvola più alta, oltrepassa la finestra e si posa sulla tua foto in salotto. Sembra darti una carezza.

La tua mamma

Comments

Leave a Reply
  1. Una forza immensa. Grazie per il coraggio, mamma Giovanna e grazie a te Conzia per dare voce e cuore a queste testimonianze.
    Gaia, Firenze

  2. Un grazie per il coraggio e la forza a mamma Giovanna.
    Un grazie a Cinzia che dà voce e cuore a queste testimonianze.
    Gaia, Firenze

  3. Grazie Giovanna, esempio di grandissimo coraggio. Dedico a te e a Gaia, con cui hai scritto un bellissimo libro, una frase che mi è capitato di leggere qualche giorno fa.
    “Se niente importa, non c’è niente da salvare”.
    Jonathan Safran Foer

  4. Sei una forza un uragano da quando ti ho conosciuta nn ti ho mai visto abbattuta o triste, ma sempre sorridente e radiosa con una grandissima carica come se la vita nn ti avesse messo a dura prova. Sei un uragano e come ti ho detto già tante volte ti ammiro x questo

  5. Brava Giovanna tu es la meilleure et Mauro est fier de toi 💞 tvtb nippotina mia 💖💖💖💖 baci grande della Francia amore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Commenti

0 commenti

What do you think?

Written by .

Michele Cassetta: “In epoca Covid affidiamoci alla nostra Mente (Latente). Cerchiamo relazioni e viviamo di presente. Ce la faremo!”

Dal brigante Musolino alla Xylella, agli Ogm, alle diete miracolose: qual è il giusto rapporto tra scienza, politica e diritto? Ce lo dice l’avvocato Luca Simonetti nel suo nuovo libro