in

La Gazzetta del Mezzogiorno al Gruppo Ladisa

«Questa notizia oltre a farmi molto piacere mi rende orgoglioso» commenta Alessandro Ambrosi, presidente della Camera di Commercio di Bari «perché è un’azienda del territorio, il Gruppo Ladisa, a salvare dalla chiusura un’altra azienda del territorio, la Gazzetta del Mezzogiorno, in uno dei momenti più difficili della nostra economia di Paese e di Regione».

«Solo un imprenditore radicato nella propria terra – continua Ambrosi – e che ha sinceramente a cuore un simbolo storico di quella stessa terra, cui riconoscere un valore di informazione ma anche di sentimento collettivo, poteva prendere a cuore il destino di una testata cui la classe imprenditoriale barese e pugliese deve moltissimo.  Tante felici intuizioni e intraprendenze economiche non sarebbero state conosciute nel Mezzogiorno, in Italia e all’estero se la Gazzetta non avesse operato promuovendo la Puglia in 133 anni di vita. Tante belle idee non sarebbero diventate imprese, tante imprese non sarebbero cresciute impattando positivamente sulle comunità in termini occupazionali, tante riflessioni sullo sviluppo della nostra classe imprenditoriale non avrebbero avuto la giusta eco e diffusione. Un plauso anche agli advisor legali che hanno assistito la Ledi srl, la società del Gruppo Ladisa e ci auguriamo che domani (20.11.2020 ndr) la Gazzetta possa essere comunque in edicola, senza sospendere le uscite neanche per un giorno».

«Adesso – conclude il presidente della Camera di Commercio di Bari – si tratta di sostenere l’impresa aggiudicataria facendo squadra fra imprese per assicurare alla testata un avvenire di solida continuità». 

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Commenti

0 commenti

What do you think?

Written by .

Sanità in Calabria: Grazie a Gino Strada. Ma abbiano bisogno di un civil servant per il post Covid. Parla l’economista Katia Stancato

“I capricci di Trump? La democrazia negli States regge e può dare lezioni all’Italia”. Parla il prof Gianluca Passarelli