in

Perugia, tre giornate di lavori per il progetto europeo ‘Our Space Our Future’

Da oggi al 12 ottobre prossimi a Perugia tre giorni di lavoro per un team internazionale di comunicatori e scienziati, insegnanti, ricercatori e imprenditori sui temi del Nobel appena assegnato e sulle implicazioni della ricerca sullo spazio per il futuro culturale e professionale di chi oggi è adolescente. Il workshop è inserito all’interno del progetto europeo ‘Our Space Our Future’, finanziato dalla Commissione per l’Industrial leadership, coordinato dall’Università di Cardiff (UK) e guidato in Italia da Psiquadro, impresa sociale di comunicazione della scienza.

Il progetto, che coinvolge sei Paesi europeiotto partner internazionali e punta a coinvolgere oltre 60mila tra studenti, famiglie e pubblico generale in tutta Europa, mira a sviluppare attività didattiche e di comunicazione legate ai temi del settore aerospaziale.

Tra gli obiettivi del progetto: avvicinare i giovani alle prospettive di carriera nell’ambito della scienza e della tecnologia dello spazio, mostrare gli scenari futuri nel campo della space economy, facendo riferimento alle esperienze virtuose condotte in questa direzione, introdurre elementi di innovazione didattica nel settore aerospaziale, raccontare le conquiste scientifiche in questo campo, riflettere e discutere sulla tematica di spazio e parità di genere.  

 I partner internazionali coinvolti nel progetto – University of CardiffScience Made Simple (UK)Explorer Dome Limited (UK)Psiquadro (Italia)Eusea (Austria)Nuclio (Portogallo)Tycho Brahe Planetarium (Danimarca)Climate Kic (Olanda) – si sono attestati da anni come punto di riferimento nella comunicazione dell’aerospaziale, nonché come esperti nel campo del coinvolgimento di studenti e famiglie attraverso operazioni di divulgazione e audience engagement. Sono, invece, 5mila gli studenti coinvolti. 

Il progetto si svilupperà in Italia con iniziative rivolte a studenti e insegnanti e con eventi aperti al pubblico generico sin dalla primavera 2020 e nel corso del 2021. Dieci saranno le scuole sul territorio nazionale che aderiranno all’iniziativa.  

Da questa mattina sino a dopodomani presso il Centro Servizi Camerali “Galeazzo Alessi” di Perugia i partner internazionali saranno coinvolti in  workshop per condividere proposte e pianificare azioni e metodologie in vista della realizzazione del progetto. Sarà Psiquadro, tra i protagonisti della divulgazione scientifica in ambito europeo sin dagli anni ’90 e unico partner italiano del progetto, a organizzare e coordinare i lavori. La prima giornata sarà dedicata a individuare attività per coinvolgere gli stakeholder (studenti, insegnanti e famiglie) verso le discipline del settore aerospaziale. Domani è prevista la partecipazione di ospiti, quali: Roberto Battiston, fisico di grande esperienza nel settore astrofisico e aerospaziale, già presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana. Sabato i partner condivideranno feedback e proposte per le attività dei mesi futuri.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Commenti

0 commenti

What do you think?

Written by .

“E ci risiamo con questo Sud”. Arriva il libro dei meridionali tosti

A Cagliari torna Tuttestorie, Festival della Letteratura per ragazzi