in

Terra lucana, un video per far conoscere la Basilicata. Che non è solo Matera.

Si chiama Terra lucana e ha un obiettivo: far conoscere l’unico posto al mondo in cui puoi guardare in faccia il tempo, gestirlo, persino fermarlo.

Si tratta di un video, lanciato qualche giorno fa da un gruppo di amici lucani, in cui si incrociano una poesia, immagini e musiche originali sino a diventare cinema.

A realizzarlo, Sergio Ragone, che ha scritto il testo, Omar Gallo, speaker radiofonico- la voce narrante ( http://radiotour.fm/ ) Giuseppe Marco Albano, il pluripremiato regista che ha fatto da coordinatore, i fotografi Mariano Silletti, Federica Danzi, Raffaele Contini, Pierangelo Laterza e Michele Lategana. Le musiche sono, invece, di Robert Pellegrino. Andrea Ramolo ha curato la versione in inglese.

“E’ stato un esperimento – ci dice Omar (nato nel ’79 a Rivoli, in provincia di Torino, ma residente a Potenza – che ci ha coinvolti in un periodo di grande creatività. Nessuno ce lo ha commissionato, ma credo che potrà essere utile a far conoscere in modo originale, una regione che ha posti unici. La Basilicata non ha solo i Sassi, e non è solo Matera, come siamo abituati a pensare. Vi invito a visitare posti come Maratea, Brindisi di Montagna, noto per essere il set de La storia bandita, Rionero in Vulture, Melfi, Lagopesole, Monticchio ed i suoi laghi, Pietra Pertosa, Metaponto.  Pensate anche ai Calanchi, e al loro paesaggio lunare. Questo non è un video di promozione turistica, ma un omaggio, attraverso la video arte, ad un territorio, alla sua storia e alle storie delle sue donne e dei suoi uomini, in cui puoi bloccare il tempo e tornare indietro di secoli, vivere in modo slow. La nostra regione si è già fatta conoscere al mondo intero come terra di cinema e cultura, per questo pensiamo sia più giusto raccontarla in questo modo, rilanciandone il profilo culturale a livello nazionale ed internazionale. Il video è stato infatti realizzato sia nella versione in italiano che in inglese, per poter essere veicolata anche ad un pubblico più ampio ed internazionale”. Il lavoro è stato prodotto dalla Mediterraneo Cinematografica.

Comments

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Commenti

0 commenti

What do you think?

Written by .

A Matera, nel Salotto di Zio Piero, che non si è arreso alla pensione e ha vinto una scommessa

Una felicità diversa per una Mente diversa. Federico de Rosa, autistico