in ,

ALTOPALTOP

Bari, Avanzi Popolo 2.0. Ora la lotta a chi spreca cibo si fa sui pattini.

Si vedono, da qualche tempo, sfrecciare sui pattini per le vie di Bari con
buste e pacchettini, a volte con la maglietta d’ordinanza, a volte in borghese.
Sono i Pattinatori di Bari -riuniti in associazione- che dedicano una piccola
porzione della giornata (a volte anche solo 10 minuti) all’ iniziativa “Avanzi
Popolo 2.0”

Flashback. Alcuni anni fa, quattro ragazzi, con passate esperienze nel mondo
della cooperazione e del volontariato, di concerto con le Istituzioni locali,
decidono di mettere su Avanzi Popolo 2.0. https://www.facebook.com/avanzipopolo/ Scopo: recuperare il cibo
destinato al macero da alcuni dettaglianti che non son riusciti a venderlo in
giornata e recapitarlo, in brevissimo tempo, a chi ne abbia bisogno,
associazioni, Caritas o strutture degli Enti locali che offrono sostentamenti a
chi fa fatica a nutrirsi.

La quantità di cibo gettato, si sa, è tanta alle
nostre latitudini e recuperare anche solo una piccola parte di esso per
soddisfare i bisogni elementari di chi non ce la fa è scelta saggia e opportuna.
Iniziano loro quattro, si chiamano: Marco, Antonio e poi ancora un altro Marco e
un altro Antonio, chiedono ai negozianti amici, il barista, il piccolo
salumiere, il fruttivendolo quanta roba a fine giornata sono costretti a buttare
perché il giorno dopo non è più servibile. Ce n’è quanto basta per
accontentare alcune persone: un cornetto del giorno prima, frutta e verdura
non venduta, magari un po’ ammaccata ma ancora saporita, un po’ di
formaggio fresco a scadenza ravvicinata sono una manna dal cielo per quelle
persone. La voce si sparge, le Istituzioni locali credono nel progetto, lo
supportano, la struttura si allarga, i Pattinatori di cui sopra e altri cittadini
offrono la propria disponibilità a trasportare il cibo; dettaglianti e
supermercati a fine giornata li contattano. Non son più le dieci persone ad
essere servite, ma strutture ben più grandi, legate al Comune, alla Caritas e ad
alcune Parrocchie.
La pagina Facebook Avanzi Popolo 2.0 è molto visitata e apprezzata; vi
campeggia, tra le informazioni preliminari, una citazione di Manuel Vazquez
Montalbàn
Mangiare bene o mangiare male è una questione culturale.
Mangiare o non mangiare è una questione di soldi”
che spiega in modo
eloquente la mission dell’associazione. Ci sono i contatti, il sito online e le
informazioni necessarie, c’è la pubblicità per i negozianti (a volte fotografati
con la maglietta di Avanzi Popolo 2.0,) che poco prima della chiusura serale
fanno trovare le buste pronte, c’è il ringraziamento a chi -sul pattino, in auto
o in moto- va a prendere i pacchi e li porta in Parrocchia o all’Associazione
di Volontariato. L

’operazione si ingrossa e il Presidente della Repubblica
premia il progetto, conferendo il titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito
della Repubblica Italiana
al legale rappresentante dell’Onlus. Un meritato
riconoscimento. La meritoria opera di “connessione rapida” tra donanti,
volontari e fruitori ha permesso, ad oggi, di recuperare 16mila chilogrammi di cibo altrimenti da gettare al macero. E le previsioni sembrano essere ancora in
aumento, visto il successo dell’iniziativa.
Tipi tosti e meritevoli davvero.

Lng

Comments

Leave a Reply
  1. Nobile iniziativa al servizio dei più bisognosi! Complimenti e che sia d’esempio per tutti gli uomini di buona volontà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Commenti

0 commenti

What do you think?

Written by .

Castellana Grotte: torna PhilosophArs, Festival della filosofia e delle arti umane

Salute mentale: torna Tutti matti per il riso, l’iniziativa a favore del Progetto Itaca